Filofax e organizzazione, Flavia's world, Senza categoria

Filofax mini Malden Ochre

Ho acquistato da poco la mia nuovissima mini Malden nel colore che avevo sempre desiderato: ocra!!!

Non fatevi confondere dalle sue microscopiche dimensioni, sono rimasta stupefatta anche io dalla sua incredibile capienza! È poi particolarmente morbida e rimane aperta senza difficoltà già dal primo utilizzo, cosa che apprezzo davvero quando compro una nuova agenda.

Qui è perché la tengo in mano, ma vi assicuro che si apre perfettamente!

Contiene tutto ciò di cui ho bisogno! Calendario annuale, settimana su due pagine, contatti, la mia sezione Scritture, liste e note.

Cosa mi piace di più poi? La comoda tasca esterna che consente a questa piccina di essere anche un comodo e pratico portafoglio!!

Make up, Recensioni

Aggiornamento Erbolario

Insomma ho provato per circa una settimana i prodotti erbolario di cui vi avevo parlato. L’impaccocrema all mandorle è fantastico: lo applico prima di dormire, metto i guantini in cotone che si trovano nella confezione e via a nanna, per risvegliarmi con mani morbidissime che rimangono tali anche dopo vari risciacqui e applicazioni di gel disinfettanti che, di questi tempi, sono frequentissimi. Ho trovato, insieme alla crema all’olio di olive dell’erbolario, la soluzione per le mie mani che erano davvero distrutte. Voto 10 +!!!

Per il burro labbra all’olio di argan rimango della mia opinione iniziale: è buono dal punto di vista inci e qualità del prodotto, ma l’odore non mi fa impazzire e non idrata le labbra come il quattroburri sempre dell’erbolario. Ovviamente è un’opinione soggettiva e, anzi, ora che è al 50% nei negozio vi consiglio di provarlo, però il quattroburri rimane il mio amore 😍😍. Per questo stick labbra voto 8+!!!

Flavia's world, Make up, Recensioni

Prodotti in prova di questa sera

Sono curiosissima di provare, prima di andare a letto, questi due prodotti che ho comprato con i saldi de “l’erbolario”: l’impacco crema alla mandorla e il balsamo labbra all’olio d’argan. Chi mi conosce bene sa quanto io sia abbastanza ossessionata da prodotti per la cura di mani e labbra, quindi non vedo l’ora di mettermi a nanna, così da poter fare la prova. A odore non mi fa impazzire il balsamo labbra, perché il profumo dell’olio di argan non è il mio preferito ( quello che adoro in assoluto e il quattro burri sempre dell’erbolario) , però ho imparato a valutare un prodotto non solo in base al profumo ma anche in base alla resa. Insomma stay tuned… vi farò sapere!

La volevo provare da tantissimo tempo e mi sono decisa ora con il 50% di sconto!
2,95 € per un balsamo labbra di questa marca è davvero un affare anche se il profumo non mi convince
Flavia's world, Senza categoria

Nasoterapia candele: Bergamotto e cannella di Ceylon

Cosa c’è di più bello che accendere una profumatissima candela, ascoltare il rumore della pioggia che sbatte sulla finestra e accoccolarsi sul divano al calduccio mentre si legge un buon libro? In realtà oggi ho acceso questa candela per farmi compagnia durante lo studio e, devo dire, sono rimasta piacevolmente soddisfatta. Nel giro di una mezz’oretta circa ha formato una splendida piscinetta sprigionando un profumo dolce, non stucchevole e intenso.

Mi sono da poco appassionata al mondo delle candele, dalle più famose yankee candle a quelle meno conosciute, e queste a marchio nasoterapia mi hanno subito conquistata: cera di soia, stoppino 100% cotone e il profumo meraviglioso dei loro fantastici oli essenziali. Ci sono delle combinazioni davvero uniche che voglio assolutamente provare. Di questo marchio ho preso anche Pera Kaiser e legno di quercia che è una tra le mie candele preferite. E a voi piacciono le candele? Quali sono i marchi che vi hanno conquistato di più?

La mia meravigliosa candela, la mia adorata lampada di sale rosa e la mia famigliola Thun ❤️
Senza categoria

Mini Filofax Malden in Orchid

So, after a very cute post on the Philofaxy group on Facebook I have discovered the new lovely Mini Maldens. A mini Malden was a unicorn for me from a couple of years now, and I am very excited to have one now in my hands! It’s a very miniature masterpiece, perfect in all the details and I’m looking forward to use it as a lovely wallet. The color is beautiful: a very delicate, light and tender liliac. It comes with weeks on two pages for all the 2020 (but you can choose 2021 if you prefer) a lots of addresses sheets and few notes pages. No flyleaf, no top opening envelope and page marker. I will definitely buy more inserts for “miss cutie” and I also find on amazon a mini pen also from Filofax. I have also discovered that you can use a rapesco hole puncher for the refill on pocket mode using five holes instead of six!!

So lovely and cute!!!

You can also find the Mini Malden in the color “Duck egg”. The price is 69£ on Filofax UK and I ordered it on Friday and on Tuesday it was already on my desk here in Rome, Italy so a very very fast shipping! I will have so much fun setting up this little cutie!!

A kaweco sport fits nicely in the pen loop

Lovely as a cute wallet
Color comparison with the liliac original

Filofax e organizzazione, Flavia's world, Recensioni, Senza categoria

Gillio a6 Appunto Croco mat in Blush pink

There’s nothing better than a beautiful planner to hold in your hands or to hug in times of need. This is my very first Gillio and the most expensive planner that I own: a Gillio Appunto. It arrived on September 26 and it was love at first sight: soft, sturdy and incredibly chic. The colour is very light and girly and, even though I tossed it in my bag without so mech care ( cause I want to live my planners), it holds nicely without spots or scares. The Gillio are very expensive planners but they are worth the price.

I use mine as a planner and a wallet, cause I love to grab my planner always with me, and this appunto has revealed a very trusty friend: I love to hold in it my trusty stalogy a6 which is my bullet journal, and a weekly insert by traveler’s notebook in passport size. It is furnished in abundance with a lot of pockets and the backpocket can hold money or even a folded a4 sheet. I find it very useful and I cannot stay a day without my Gillio. I dreaming now an appunto slim and a5 and I would love a medium compagna too. I also love the undyed leathers!!

Libri, Racconti e storie

“Arabella” Georgette Heyer

Ieri sera ho finito “Arabella” di Georgette Heyer: è stato un romanzo pazzesco, come ognuno di quelli che ho letto dell’autrice, e adesso sono un po’ triste perché mi mancano da morire la tenera Arabella e l’affascinante Mr Beaumaris. Ho letto la versione eBook in inglese su Kindle perché, ahimè, sono pochi i romanzi della Heyer usciti in Italiano. Di nuovo la mitica Georgette ha saputo descrivere un amore da favola, tenero, intenso, la storia che tutti desideriamo vivere, ed ha creato dei personaggi vividi e reali, simpatici, impulsivi e frizzanti. Non nascondo di aver fatto più volte le ore piccole per passare al “prossimo capitolo” cercando allo stesso tempo di gustarmi lentamente ogni scena perché non volevo che la lettura del libro finisse troppo presto. Che dire: se avete dimestichezza con l’inglese non lasciatevi sfuggire l’occasione di gustarvi una tipica prelibatezza della Heyer, davvero ne rimarrete soddisfatti!

La giovane Arabella, figlia di un severo vicario di campagna, lascia il vicariato e i suoi fratelli alla volta di Londra, dove una cara e ricca amica della mamma si è offerta di presentarla in società al fine di trovarle un buon marito. Da subito Arabella fa impazzire gli scapoli e i rampolli più ambiti della città non solo per la sua fresca bellezza, ma a causa anche di un incredibile malinteso: la credono una ricchissima ereditiera! A circondarla delle più tenere attenzioni c’è l’ineguagliabile Robert Beaumaris, rubacuori incallito, che nel tentativo di non caderevittima di Arabella, di cui conosce la vera condizione, finisce per innamorarsene perdutamente.

Libri, Racconti e storie, Recensioni

Seduttore dalla nascita di Susan Elizabeth Phillips.

Dean Robillard, famoso quarterback dei Chicago Stars, è in preda ad una crisi esistenziale e, in giro a zonzo sulla sua fiammante Aston Martin, si imbatte in una strana creatura: un enorme castoro senza testa, o meglio, con la testa umana! Curioso, lo segue e scopre che si tratta di una bella ragazza, un po’ aggressiva forse, in un ridicolo costume puzzolente. Fa dunque ingresso nella sua vita Blue Bailey, donna tradita dal suo ragazzo e perfino da sua madre, che lo accompagnerà in un divertente viaggio fino alla fattoria che ha appena comprato. Proprio in questa tenuta April, la tanto odiata madre di Dean, con il falso nome di Susan, si sta occupando della ristrutturazione della casa in un estremo tentativo di far capire al figlio che le dispiace di averlo abbandonato da piccolo per seguire la musica e la tossicodipendenza. April è infatti una ex groupie con un passato scuro come il peccato, che si rifarà sentire con forza non appena entreranno in scena Railey e il famoso cantante Jack Patriot. Riuscirà Dean a fare pace con il suo dolore interiore e a perdonare i suoi genitori? Una cosa è certa: quell’enorme castoro è stato uno dei regali più belli che la vita gli abbia mai fatto…

Questo libro mi è piaciuto tantissimo anche se il personaggio di Blue non è entrato troppo nelle mie corde: indecisa, testarda e troppo ostinata. Mi sono piaciuti molto i personaggi di Dean e April invece, molto profondi e affascinanti.Devo dire che ormai io sono una grande fan, peraltro perdutamente innamorata, di ogni giocatore dei Chicago Stars!

Libri, Racconti e storie, Recensioni

Alessia Gazzola: “Non è la fine del mondo”

Questa è la tipica storia di quel periodo nebuloso che ci si trova ad affrontare, quando tutto sta per iniziare ma non si sa in realtà quando. Emma De Tessent ha 30 anni, una grande passione per la bellezza, e ce la sta mettendo tutta nel suo lavoro di stagista alla Fermont ma…viene licenziata. Cosa fare? Distrutta per il sogno infranto di una relazione con Carlo, di cui era l’amante, si rifugia in casa coccolata dal pile, dai libri Harmony e da biscotti cioccolatosi dagli ingredienti più o meno tossici. Complice un caro amico di famiglia, Emma riesce ad avere un colloquio nella casa di produzione super chic Waldau, capitanata dall’affascinate e irascibile Pietro Scalzi. Che incontro quello con il produttore! Sarebbe stata quella giusta per il lavoro se solo non fosse stata raccomandata e lui odia le raccomandazioni…A salvarla c’è un delicatissimo negozio di abiti per bambini che ha come proprietaria una donna amabile e di grande sensibilità che è, nemmeno a dirlo, la mamma di Pietro Scalzi. Come andranno a finire le avventure della nostra tenace stagista?

Questa storia ha i colori tenui dei glicini del villino di cui è tanto innamorata la nostra protagonista. C’è tutta l’indeterminatezza, la nostalgia e la speranza che ci si ritrova ad affrontare in quei periodi della vita in cui abbiamo tanti sogni ma non sappiamo proprio come e se si realizzeranno. Un libro che mi ha davvero toccato il cuore e mi ha fatta sentire meno sola. Un gioiellino.